I 15 Elementi Necessari per il Raccoglitore di Ricerca

by Marta on March 26, 2013

Il raccoglitore di ricerca è famoso alle conferenze MUN, e si vede ovunque. In sostanza, il raccoglitore di ricerca rappresenta il culmine di tutta la preparazione effettuata dal delegato nelle settimane che precedono una simulazione. La ricerca e la preparazione sono indubbiamente gli aspetti più importanti per un intervento di successo a MUN. Ecco le 15 sezioni del raccoglitore usate dal team Best Delegate:

Conferenza

1. Regolamento per la vincita dei premi. Conviene sapere i parametri usati dal Director della commissione simulata per valutare la prestazione dei delegati.

2. Regole di Procedura della Simulazione. Spiegano come funzionerà il dibattito e cosa è possibile fare (e non fare). Possono cambiare da conferenza a conferenza.

La Commissione 

3. Il sito (o anche l’articolo di Wikipedia) della commissione. È necessario conoscere i poteri, la struttura, e le nazioni rappresentate nella commissione simulata.

4. Lo Statuto delle Nazioni Unite. Questo trattato è la fonte del potere dell’ONU.

Paese rappresentato

5CIA Factbook. La risorsa perfetta per tutti quelli che praticano MUN: contiene informazioni essenziali sullo stato rappresentato. Il delegato dovrebbe conoscere la geografia, popolazione, economia, e i partner sia commerciali che politici del suo stato, oltre a tutte le altre organizzazioni di cui fa parte. Il CIA Factbook funziona ottimamente come documento di base.

6. Wikipedia. Wikipedia è una fonte molto utile per la ricerca. Contiene informazioni sulla storia del paese rappresentato, le recenti controversie di cui è coinvolto, eccetera.

I Temi dell’Agenda 

7. La Background Guide. Questa è distribuita a ciascun delegato dallo staff della conferenza, e contiene un riassunto e analisi dei temi che compongono l’agenda. Questa guide viene scritta dal director della commissione, e quindi riflette solitamente gli argomenti da lui ritenuti più importanti. Una buona strategia è quindi per il delegato utilizzare la guide nella costruzione di discorsi e risoluzioni.

8. Articoli e notizie. Il delegato dovrebbe conoscere le ultime notizie che riguardano i temi in agenda e il paese che sta rappresentando. Si può usare un motore di ricerca come Yahoo! News or Google News per trovare le novità più recenti. Inoltre, BBC Online contiene alcune cronologie utili che riguardano sia l’argomento sia i vari paesi.

9. Risoluzioni, trattati e convenzioni. Per partecipare con consapevolezza alla simulazione è indispensabile conoscere bene il lavoro svolto in materia sino a quel momento dall’ONU o dal proprio paese.  Si può accedere a passate risoluzioni raggiungendo il Centro Documentazione del ONU.

La politica del Paese

10. Discorsi e Comunicati stampa. È importante conoscere il modo in cui opera il paese rappresentato quando affronta i vari temi dell’agenda internazionale. I discorsi dei politici e i comunicati stampa dello stato rappresentato sono ottime indicazioni per intuire alcuni aspetti importanti del paese rappresentato; per esempio, quali sono gli stati con cui il paese intrattiene i rapporti di maggiore amicizia.

11. L’Archiviazione storica delle votazioni precedenti. Spesso la condotta del paese rappresentato all’ONU permette di ottenere più informazioni che molti dei discorsi dei politici. Non è difficile inferire la posizione di uno stato su una questione se è conosciuto come esso abbia votato nel passato.

Le Soluzioni

12. Editoriali e Articoli sui Blog. Gli autori di questi articoli, anche se scrivono da un punto di vista giornalistico o personale, possono dare idee che il delegato può in seguito proporre durante il dibattito e usare nelle risoluzioni. Si può cominciare con grandi pubblicazioni come il New York Times o il Wall Street Journal. Il delegato deve però sempre assicurarsi che le idee siano in linea con gli interessi nazionali del paese rappresentato.

13. Associazioni d’Esperti. Organizzazioni tipo RAND sono pagate per creare soluzioni proprio sui temi dell’agenda internazionale. Studi prodotti da questi gruppi di esperti sono solitamente molto dettagliati. Sono un ottimo punto di partenza per la formulazione di soluzioni credibili.

14. Relazioni di Ricerca/Saggi. Questi possono essere particolarmente complessi; ma sono anche le risorse più approfondite che si possono trovare online. Un motore di ricerca come Google Scholar permette di accedere alla maggior parte di ciò che è disponibile. Spesso, anche senza leggere l’intero articolo permette di capire le idee principali esposte.

15. Idee, Proposte, Bozze di risoluzioni… Il delegato dovrebbe lasciare una sezione del raccoglitore di ricerca per la sua position paper, le bozze di risoluzioni, appunti, idee, pensieri… conviene anche portare parecchi fogli sciolti o un blocco di appunti per prendere appunti durante la discussione in commissione.

Cos’hai nel tuo raccoglitore? Hai suggerimenti o tecniche per la preparazione dei delegati? Lascia un commento!

Previous post:

Next post: